In questo articolo si parla di:

Per la Patron eRIDE, il team di ricerca e sviluppo Scott ha affrontato una sfida stimolante. Partendo da una pagina vuota il brand è riuscito a progettare una bici con un design completamente nuovo, con ammortizzatore integrato, batteria più grande e con il nuovo Bosch Smart System.

Non c’è sensazione migliore che iniziare un progetto da zero. Sono appassionato di bici fin dall’infanzia e quando progetto una eMtb, il mio obiettivo è migliorare sempre l’esperienza di guida. Con la Patron, il team è stato in grado di portare un nuovo design e aumentare le prestazioni sui sentieri grazie a un miglior centro di gravità, più autonomia e più escursione”, ha affermato Frederic Rul, Scott industrial design lead.

Il design della Patron eRIDE

Di fronte alla sfida di sviluppare una bici con più escursione e una batteria da 750 Wh, senza compromettere le prestazioni di guida, con la Patron eRIDE si è dovuto adottare un approccio nuovo.

Quando si sviluppa una eBike, la distribuzione del peso è l’elemento più importante da tenere in considerazione, poiché un baricentro basso migliorerà la maneggevolezza contrastando gli effetti della guida di una bici più pesante. La batteria e il motore, in quanto componenti più pesanti, dovrebbero essere il più bassi possibile. Scott ha deciso di ruotare il motore, lasciando spazio per posizionare la batteria molto più in basso. Di conseguenza, la batteria non ha alcun impatto sulla maneggevolezza complessiva della bici nonostante sia più grande del 20%.

Essendo uno dei componenti più leggeri della bici, era logico spostare l’ammortizzatore nel telaio, poiché ha un impatto limitato sul baricentro. La sospensione posteriore è completamente integrata nel telaio e offre 160 mm di escursione.