In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 497

Non solo un ritrovato “segno più”, ma anche la doppia cifra. Il mercato delle due ruote a motore ritrova il sereno. I dati delle immatricolazioni di ciclomotori, scooter e moto del mese di ottobre diffusi da Confindustria Ancma segnano infatti un +26% sullo stesso mese dell’anno scorso. Un risultato raggiunto anche grazie alla rinnovata disponibilità di prodotto, che “ha permesso al mercato di esprimere finalmente tutto il suo potenziale”, ha sottolineato il presidente dell’associazione Paolo Magri.

“È bastato superare momentaneamente alcuni residuali problemi di approvvigionamento per vedere il peso reale del desiderio e della necessità di due ruote nel Paese. Questi dati rappresentano anche un ottimo segnale a ridosso di EICMA, l’evento espositivo internazionale più importante per l’industria di riferimento e per gli appassionati, che si terrà a Milano la prossima settimana e che si prepara a fare da palcoscenico per tutta l’offerta e la domanda”, ha aggiunto Magri.

I dati nel dettaglio

Incremento a doppia cifra per le due ruote a motore a ottobre: il mercato registra 21.802 veicoli pari a una crescita del 25,95%.  A trainare sono gli scooter, che, per effetto della rinnovata disponibilità di mezzi, immatricolano 12.326 mezzi e fanno segnare un incremento del 36,21%. Seguono le moto con una crescita del 17,22% e 7.938 veicoli targati. Più contenuto l’andamento dei ciclomotori, comunque in positivo del 3,29% per un totale di 1.538 veicoli registrati.

Bozza automatica 414

Da gennaio a ottobre

L’exploit di ottobre riporta il cumulato quasi in parità rispetto all’anno precedente: la flessione sul 2021 infatti è del – 0,71%, per un totale di 266.118 mezzi. Gli scooter, che scontano i parziali negativi degli ultimi otto mesi, si fermano a 130.645 mezzi targati pari ad un calo del 7,37%. Continuano a crescere le moto con 116.565 unità vendute e un incremento del 5,41%, mentre i ciclomotori confermano la tendenza positiva facendo registrare 18.908 mezzi pari a un + 15,38%.

Mercato elettrico

Dopo lo stop di agosto e settembre riprende vigorosa, complice anche la ripartenza degli incentivi statali, la spinta degli elettrici, che nel mese di ottobre fanno registrare 1.363 mezzi e un incremento del 30,81%. Nel cumulato annuo, i veicoli a trazione elettrica, che già a luglio avevano superato i volumi dello scorso anno, si approssimano al traguardo delle 15 mila unità, facendo registrare 14.236 veicoli, pari a una crescita del 56,37%.