In questo articolo si parla di:
Zero Motorcycles SR-X

Zero Motorcycles ha svelato le prime immagini della SR-X, una rivisitazione personalizzata del modello SR/S.

La SR-X è stata realizzata in collaborazione con Bill Webb dello studio di San Francisco Huge Design e rappresenta l’ultima creazione del programma di sviluppo “Design the Future”, un hub creativo che negli anni ha prodotto alcune delle moto elettriche più innovative. Questo programma riunisce alcuni dei designer e ingegneri più talentuosi dell’industria motociclistica e ha lo scopo di ampliare i confini estetici nel mondo delle due ruote a zero emissioni.

La SR-X è un concept di moto semi-carenata, che vanta allo stesso tempo prestazioni e stile notevoli, in linea con quello che ha portato in questi anni Zero Motorcycles a essere una delle principali protagoniste nel settore dell’elettrico.

“La concept bike SR-X punta a diventare il modello di riferimento per il design delle moto elettriche del prossimo futuro, combinando linee levigate e rigorose con l’aspetto deciso e i dettagli puramente prestazionali tipici delle moderne supersportive”, ha dichiarato Bill Webb.

“L’approccio a un design pulito, rigoroso e funzionale della SR-X è stato abbinato a proporzioni aggressive e alle componenti tecniche che si trovano abitualmente nelle tradizionali moto da gara. La SR-X rappresenta un tentativo di definire una nuova sottocategoria di moto elettriche ad alte performance, un modello che è una via di mezzo fra una streetfighter e una moto da pista. Carenature ridotte e prestazioni aerodinamiche si uniscono a un carattere autentico e votato alla guida su strada”.

“Volevamo che i motociclisti sportivi apprezzassero il design armonioso di questo concept”, ha continuato Webb.

Un modello dall’aspetto moderno, futuristico e minimal, che non sacrifica però il fascino della meccanica e la purezza stilistica delle superbike.

“Il team di lavoro voleva creare un profilo basso e deciso, proteso verso l’anteriore con le parti carenate a fare da raccordo in modo non convenzionale fra la meccanica completamente esposta e il posteriore della moto. Dato che la base tecnica creata da Zero per la SR/S aveva già un un look di forte impatto, si è voluto integrarla al meglio nella composizione finale”.

Lo stesso entusiasmo è stato condiviso anche da Brian Wismann, vice presidente del settore di sviluppo dei prodotti di Zero Motorcycles. “Quando Bill presentò per la prima volta il suo progetto Mono-Racr in formato digitale, diversi anni fa, capii immediatamente che il linguaggio di un design basato su forme semplici e pulite sarebbe stato perfetto per una moto elettrica. È entusiasmante essere riusciti con il concept SR-X a realizzare la visione di Bill di una piattaforma per le nostre moto sportive”.