In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 462

Le due ruote a motore confermano il proprio primato nell’ambito della mobilità urbana. Sono infatti le immatricolazioni del segmento scooter a crescere maggiormente nel mese di febbraio, sebbene anche le moto continuino ininterrottamente a registrare dati positivi.

Dopo l’ottima apertura di anno, i dati diffusi da Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) sul mercato di moto, scooter e ciclomotori di febbraio descrivono un complessivo +20,9% sullo stesso mese del 2022. .

Nel comunicato di Ancma, il presidente dell’associazione Paolo Magri ha sottolineato come “il superamento di molti dei residuali problemi di approvvigionamento permetta al mercato di esprimere meglio il proprio potenziale, confermando ancora il ruolo centrale dei nostri prodotti come scelta sostenibile e fruibile per gli spostamenti individuali e per gli utilizzi più legati alla passione, al turismo e allo sport. Per questo riteniamo che l’agenda politica delle amministrazioni locali debba tenere conto, nel dibattito sulla sostenibilità dei trasporti e sul futuro delle città, del contributo determinante che i motocicli continuano a offrire alla soluzione dei problemi della mobilità”.

Il mercato di febbraio

Crescono di un quinto (+20,98%) rispetto a febbraio 2022 i volumi di mercato nel secondo mese dell’anno, raggiungendo le 23.676 unità complessive. A fare da traino sono gli scooter che targano 11.309 veicoli pari ad un incremento del 44,62%; significativo anche il trend delle moto, che crescono del 7,03% e immatricolano 11.266 mezzi; unico segmento in territorio negativo quello dei ciclomotori, che flettono del 10,05% per un totale di 1.101 unità.

Primo bimestre

Si mantiene robusta la crescita del mercato nel primo bimestre del 2023 con 44.994 veicoli venduti. Anche nel cumulato annuo sono gli scooter a spingere il mercato, grazie a 22.030 veicoli targati e una crescita del 58,91%; seguono le moto che raggiungono le 20.751 unità pari a un incremento del 13,55%; due mesi consecutivi con il segno meno fermano i ciclomotori a 2.213 veicoli venduti e una flessione del 23,90%.

Bozza automatica 414

Mercato elettrico

Ancora non decolla nel corso del 2023 il mercato dell’elettrico, che chiude febbraio con 838 unità, in flessione del 3,23% rispetto allo stesso mese del 2022. Nel primo bimestre l’elettrico cede il 10,82% sul 2022 e mette in strada 1.706 veicoli a zero emissioni. Occorre tuttavia segnalare che i primi due mesi del 2022 avevano fatto registrare una crescita dell’82%.