In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 649

Il marchio italiano Trackting presenta BIKE T7, antifurto GPS che offre all’utente la tranquillità di avere la propria bici sempre sotto controllo. Il furto rappresenta la principale minaccia per il 72% degli utenti in Italia (i ladri ne fanno sparire una ogni due minuti, secondo un’indagine Fiab). Basta fissare BIKE T7 sotto al portaborraccia, come un semplice distanziale, o sui fori standard del telaio. La scocca è resistente a urti e agenti atmosferici e, grazie alle sue speciali viti antimanomissione, protegge il dispositivo dalla rimozione forzata.

Compatto e leggero (152x46x10 mm, peso 30 g), il dispositivo è dotato di un modulo GPS/GNSS con antenna attiva ad alta sensibilità (tolleranza massima di appena cinque metri), una batteria che dura mesi, una eSIM multioperatore con connettività illimitata in tutta Europa (50 Paesi) e un’evoluta tecnologia IoT.

Bozza automatica 650

BIKE T7 è l’unico sistema sul mercato a possedere una speciale gestione della batteria ricaricabile interna, definita dall’azienda dual charge: il dispositivo, infatti, è in grado di destinare solo una parte di batteria all’utilizzo “standard” dell’antifurto, ovvero in modalità “Protezione Attiva” con bici parcheggiata, offrendo una durata di oltre sei mesi. Il resto della batteria non viene mai intaccata se non per il tracciamento continuo in caso di furto.

BIKE T7 funziona in modo semplice: dopo aver applicato il tracker alla bici, l’utente lo controlla via app, da cui può attivare la protezione antifurto ogni volta che si allontana dal proprio mezzo. Da quel momento, il sistema reagisce a ogni movimento della bici, grazie al preciso sensore accelerometro digitale, e avvisa del tentato furto con una chiamata telefonica al proprietario.

Bozza automatica 651

Come tutti gli altri dispositivi del brand, anche BIKE T7 risponde a un’esigenza fondamentale per ogni vittima di rapina: reagire il più velocemente possibile. Proprio per questo anche l’app è pensata per aiutare l’utente nel fatidico “momento panico” con alcune funzionalità come il tasto per comporre in automatico il numero delle Forze dell’Ordine in caso di allarme. C’è poi la funzione SOS, che permette di condividere la posizione della bici con un semplice gesto e segnalare le coordinate non solo in caso di furto, ma anche per altre eventuali necessità.

Comments

comments