In questo articolo si parla di:
Mercato bici in Spagna: nel 2022 la produzione e l'export toccano cifre record

Dopo un 2020 e un 2021 di forte crescita, il mercato in Spagna ha avuto una flessione del 6% nel fatturato relativo alle bici, per un valore complessivo di 2.714 miliardi di euro secondo i dati di Ambe (Asociación de Marcas y Bicicletas de España). Un risultato atteso dall’associazione di riferimento del settore, ma che confrontato al 2019 (ultimo anno pre-pandemia) è più alto del 45,1%.

Bisogna sottolineare, inoltre, come il costo medio di una singola bici sia cresciuto fino a superare i 1.000 euro, toccando i 1.121 euro. Un dato influenzato soprattutto dal prezzo medio delle bici elettriche (2.940 euro) e dal prezzo sempre più alto delle gravel, aumentato del 42,4% fino a 1.589 euro di media.

Il numero di pezzi venduti si è attestato a 1,35 milioni, con un decremento del 13,6% rispetto al 2021 dovuto alle varie problematiche di supply chain che hanno rallentato l’intera industria.

Il segmento di maggior successo è stata quella delle city bike, che hanno visto un aumento del 22,5% nelle vendite rispetto al 2021. La loro quota di mercato nel Paese iberico è ora del 10,8%.

In crescita anche le eBike, che in un anno hanno fatto registrare +5,7% per un totale di 236.183 unità vendute. Proprio le bici elettriche rappresentano la porzione di mercato più consistente al momento in Spagna: il 45,66% delle vendite totali della bike industry arriva dal settore della pedalata assistita, seguito dalle mountainbike (28,45%).

Quest’ultimo segmento è calato nel 2022 del 23%, mentre il calo maggiore è stato registrato dal gravel (-34,35%).

Produzione ed esportazione

Il valore della produzione interna è aumentato del 2,8% per un valore complessivo di 255,8 milioni, più del doppio rispetto al 2019. Un dato così alto non era stato mai registrato dal Ministero dell’Industria, del Commercio e del Turismo nelle loro serie storiche.

L’export è aumentato del 76,5% dal 2021, triplicando il proprio valore dal 2019. È cresciuto anche il numero di aziende produttrici di bici, componenti accessori, con un +5% rispetto al 2021.

“Il 2022 non è stato facile per l’industria delle biciclette”, ha detto Javier López, presidente di Ambe. “Ma l’aumento dell’occupazione, la creazione di aziende e l’andamento positivo delle vendite di biciclette elettriche e urbane riflettono ciò che il settore può offrire alla società spagnola: mobilità più pulita, posti di lavoro e opportunità di business”.