In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 766

In parallelo alla discussione del nuovo Disegno di Legge sul trasporto, Unasca e Voi Technology hanno rinnovato la loro partnership e l’impegno per migliorare la conoscenza del monopattino elettrico e la convivenza di questo mezzo con auto, moto e pedoni in città.

Lanciata lo scorso maggio, la partnership si propone di integrare al consueto corso di formazione per il conseguimento della patente un modulo aggiuntivo dedicato agli eScooter, che consenta agli studenti di comprendere come questi mezzi debbano interagire con gli altri attori della città. Dalla sua nascita, sono già un centinaio le autoscuole su territorio nazionale che hanno integrato questo modulo nelle loro lezioni teoriche, di cui 23 solo a Milano. In questo modo, l’educazione stradale sui monopattini ha raggiunto più di 6.000 futuri automobilisti.

Inoltre, a partire dall’ultimo trimestre 2023, Voi Technology renderà disponibile la propria scuola digitale e gratuita RideLikeVoila anche a coloro che non sono utenti iscritti all’app Voi e quindi a tutte le autoscuole italiane, comprese quelle in cui Voi Technology non opera.

Il modulo, redatto insieme a Voi Technology e tratto da RideLikeVoila, primo corso digitale e gratuito di sicurezza stradale sviluppato internamente dall’azienda, contiene informazioni sulle caratteristiche del veicolo, ammende relative al mancato rispetto del divieto di circolazione e informazioni su come parcheggiare i monopattini.

Bozza automatica 767

Per aumentare la conoscenza del mezzo e agevolare scelte di mobilità sostenibile in città, Voi Technology offrirà a tutte le autoscuole associate ad Unasca che hanno sede all’interno dell’area operativa delle cinque città italiane in cui l’azienda opera (Torino, Rho, Milano, Reggio Emilia e Modena) delle scontistiche per gli studenti in attesa di foglio rosa e i clienti in attesa di rinnovo della patente.

Per rilanciare l’iniziativa, Unasca e Voi Technology hanno organizzato una giornata di corso di guida pratica dei monopattini presso l’Autoscuola Romagnesi in Piazzale Bacone a Milano. Durante il corso, gli studenti e i passanti hanno potuto imparare a guidare il monopattino sotto l’attenta supervisione degli istruttori, che hanno condiviso le regole e le buone norme per il corretto utilizzo dei mezzi. All’evento hanno partecipato 15 persone.

Le dichiarazioni

Antonio Datri ed Emilio Patella, presidente e segretario Nazionale Unasca, hanno dichiarato: “Le autoscuole che Unasca rappresenta sono molto sensibili alla sicurezza stradale e alla convivenza tra nuove e vecchie forme di mobilità. Non esistono categorie prestabilite e in conflitto tra loro, ciascuno di noi è pedone, ciclista e conducente e ha diritto a vivere, non a morire, sulle nostre strade”.

Folco Gervasutti, direttore comunicazione di Voi Technology per l’Italia e la Spagna, ha affermato: “Nel contesto di discussione del nuovo disegno di legge sui trasporti, continuiamo a credere che l’ampliamento della conoscenza dei mezzi e l’assicurazione di un’ottima convivenza sulle strade di più attori sia la principale azione educativa che permetterà di dare sicurezza sia agli utenti di monopattini che a tutti gli altri attori del traffico urbano, per mantenere al contempo un’alta opzione di scelta per ogni singolo approccio alla mobilità individuale”.