In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 778

Nei primi sei mesi dell’anno, Dott è riuscita a vincere dei bandi europei in città come Roma, Londra, Madrid e Lione, considerati tra i mercati più interessanti per il settore dei monopattini in sharing. In totale, in questo primo semestre, si sono aggiunte al portfolio Dott otto nuove città, non solo di grandi dimensioni ma anche medio-piccole, come ad esempio la Val d’Isére e Tignes, oppure Riccione e la zona della Costa Smeralda, che inseriscono un’alternativa di mobilità sostenibile durante la stagione estiva.

Durante la prima metà del 2023, Dott ha fatto registrare anche un cambiamento nell’uso del servizio: la distanza media dei noleggi tra gennaio e giugno è infatti cresciuta del 9%, raggiungendo i 2,36 km rispetto ai 2,17 km dello stesso periodo del 2022.

I viaggi più lunghi suggeriscono che i mezzi condivisi di Dott vengono utilizzati per tratte più significative, accelerando il passaggio dall’auto agli spostamenti sostenibili. Oltre due terzi (69%) degli utenti che in precedenza viaggiavano in auto o taxi affermano, infatti, di aver ridotto l’uso di questi metodi più inquinanti, in base a dati raccolti da un sondaggio condotto a gennaio 2023 su 1.402 utenti Dott in tutta Europa. Oltre alle distanze più lunghe, anche il numero di corse effettuate tramite gli abbonamenti è aumentato di oltre un quinto (22%).

“Stiamo assistendo a una combinazione di fattori che fanno sì che le persone utilizzino i nostri servizi più frequentemente e più a lungo”, ha dichiarato Henri Moissinac, cofondatore e ceo di Dott.

“Le città stanno migliorando le infrastrutture, rendendo più sicura la scelta della micromobilità per gli spostamenti. Inoltre, le famiglie cercano di risparmiare dove possono, passando dalla costosa proprietà dell’auto ai monopattini e alle biciclette elettriche in sharing. I nostri servizi offrono una soluzione sicura, affidabile e conveniente per aiutare le persone a spostarsi in modo efficiente, combinandosi con il trasporto pubblico per i viaggi più lunghi”.