In questo articolo si parla di:
horwin italia

Dopo tre anni il marchio austro-cinese ha scelto di entrare direttamente sul mercato italiano. Horwin Italia inizia quindi a operare attraverso la propria filiale con sede a Milano. La gestione del mercato è affidata a Stefania Galli, già responsabile dello sviluppo del marchio fin dal suo arrivo in Italia, che assume oggi il ruolo di Italian sales & marketing manager per Horwin Italia sotto la sede centrale di Horwin Europe.

Diversi e ambiziosi sono gli obiettivi che hanno dato il via libera alla costituzione della filiale italiana di Horwin. L’azienda, già presente sul mercato nazionale da circa tre anni, oggi sceglie la strada della presenza diretta per puntare in modo deciso allo sviluppo del mercato italiano, tra i più importanti a livello europeo nel segmento dei veicoli elettrici a due ruote. Partendo dall’attuale Generazione 1, già nota al mercato grazie agli esclusivi modelli EK e SK, disponibili nelle versioni L1e e L3e, Horwin è pronta per il lancio ufficiale della Generazione 2 che cambierà radicalmente la percezione e la funzionalità dei veicoli elettrici.

horwin italia

Il brand, fondato dalle famiglie Zhou Wei (Cina) e Heinzl (Austria), è nato cinque anni fa con l’obiettivo di concepire veicoli elettrici destinati principalmente ai mercati europei, dove la richiesta di dimensioni, affidabilità, qualità e sicurezza rappresentano concetti fondamentali per ottenere un alto livello di accettazione da parte del pubblico. Dopo il lancio della prima moto denominata CR6, che ha segnato il debutto ufficiale di Horwin nel panorama dei veicoli elettrici a due ruote, gli scooter della gamma, espressione di peculiarità e caratteristiche decisamente uniche nel settore, hanno iniziato a ritagliarsi un’interessante fetta di mercato che ha convinto l’azienda a intervenire direttamente per sostenere al massimo la crescita della brand awareness e, senza dubbio, del business in Italia.

Tra gli importanti focus di questo nuovo progetto, che avrà come obiettivo principale quello di massimizzare la quota di mercato e intensificare la presenza dei veicoli Horwin sul territorio, ci sono la riqualificazione della rete vendita su tutto il territorio – che vedrà anche l’estensione della rete nelle aree ancora poco avvezze all’elettrico -, un approccio concreto al mondo b2b (sharing e delivery in primis), il potenziamento del servizio post-vendita e le azioni di fidelizzazione del cliente finale. Non mancheranno iniziative di marketing e comunicazione che permetteranno al marchio di posizionarsi al meglio. E non solo in ambito automotive, ma anche attraverso canali di maggiore tendenza e appeal quali la moda e il design, con l’obiettivo di raggiungere un pubblico indubbiamente eterogeneo e pronto ad avvicinarsi a un “mondo elettrico” dalle grandi potenzialità di crescita a tutti i livelli.

horwin italia

Sono davvero entusiasta della scelta fatta da Horwin Global di affidarmi questo importante compito che, oltre a essere gratificante per il lavoro e per l’impegno profusi fin dal suo arrivo sul mercato nel 2020, mi rende particolarmente orgogliosa e motivata a raggiungere gli ambiziosi obiettivi condivisi che renderanno il lavoro dei prossimi mesi davvero stimolante“, afferma Stefania Galli, Italian sales & marketing manager di HORWIN Italia. “Sono molte le novità che ci aspettano nei prossimi mesi, alcune delle quali già in presentazione ad EICMA in novembre, oltre ad una serie di azioni di comunicazione davvero qualificanti che inizieremo a raccontare molto presto, la prima già dai prossimi giorni.”