In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 973

Askoll EVA presenta due nuovi scooter pensati anche per i più giovani, frutto di quasi un decennio di esperienza della casa vicentina. Due perché XKP 2.8 è disponibile nelle varianti L1 (guidabile anche con patente AM) e L3.

I modelli hanno la stessa base, quella della serie eS che Askoll ha perfezionato e rinnovato negli anni. Il look però è radicalmente diverso a partire dall’anteriore che è caratterizzato dal nuovo faro rotondo e leggermente inclinato. Oltre a essere più luminoso, stravolge l’impatto visivo rispetto ai suoi predecessori. Askoll ha rimarcato lo stesso aspetto aggressivo anche nel posteriore con un gruppo ottico ridisegnato che trova posto sotto un codino più corto.

Bozza automatica 971

Il risultato è uno scooter dal design dinamico che, anche grazie alla cura dei dettagli, si distingue nel panorama delle due ruote elettriche. L1 e L3 si differenziano solo per la velocità massima, che nel primo raggiunge i 45 km/h e nel secondo i 66 km/h. Ovviamente ne deriva anche una diversa autonomia, che per l’L1 arriva fino a 87 km mentre per l’L3 a 90 km. Entrambi sono spinti da un motore Askoll da 2,7 kW in grado di erogare una coppia di 158 Nm nell’L1 e di 130 Nm nel L3.

Bozza automatica 972

Montano due batterie agli ioni di litio estraibili da 1,4 kWh ciascuna che, grazie al loro peso di 7,6 kg, possono essere ricaricate con la normale corrente domestica in circa sei ore. Con un peso di soli 71 kg, lo scooter si conferma molto maneggevole. Merito anche dell’altezza della sella da terra di solo 76 cm. Le ruote da 16” offrono un ottimo comfort e grande sicurezza anche sui fondi sconnessi, mentre la frenata è affidata a un disco da 230 mm all’anteriore (190 mm nella versione L1) e da 190 mm al posteriore.