In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 974

Vmoto Limited Corporation ha annunciato un’importante operazione di rebranding: d’ora in poi tutti i veicoli del gruppo saranno targati Vmoto. Fondato nel 1999 a Perth, in Australia, il Gruppo Vmoto aveva stretto nel 2020 una partnership strategica con Super Soco, azienda cinese attiva nella produzione di veicoli elettrici con la quale collabora dal 2017. Nacque così Vmoto Soco, una joint venture tra le due società, che comprendeva anche la proprietà e la gestione del marchio E-Max dal 2010.

Il gruppo, quotato all’Australian Securities Exchange (ASX), ha guidato con successo negli anni la crescita e l’espansione dei marchi Vmoto e Super Soco, commercializzando prodotti di alta qualità, sia nella costruzione che nello stile, grazie a collaborazioni con importanti aziende di design e partnership internazionali, come quelle con Ducati Corse e Dorna.

Oggi, per far fronte a un mercato mondiale sempre più sfidante, ma anche ricco di opportunità, il board del Gruppo Vmoto ha deciso di raggruppare tutte le sue aree operative sotto un unico e iconico marchio. I nuovi modelli, moto e scooter, della casa australiana saranno d’ora in poi identificati sotto l’unico marchio Vmoto, a eccezione dei veicoli dedicati al b2b, che porteranno il marchio Vmoto Fleet. La decisione è stata motivata dalla volontà di presentarsi al mercato con un’identità forte e unitaria, immediatamente riconoscibile, per raggiungere il consumatore finale nel modo più chiaro e diretto possibile.

Charles Chen, amministratore delegato del Gruppo Vmoto, ha commentato: “Si tratta di un giorno importante nella storia della nostra Corporation. Unificare tutte le nostre attività sotto un unico, forte marchio come Vmoto significa poter affrontare un mercato globale sempre più esigente con chiarezza, trasparenza e determinazione, continuando a produrre e progettare veicoli che offrano prestazioni, qualità e design al top della gamma”.

Graziano Milone, presidente/Strategy & Business Developments e global cmo del Gruppo Vmoto, ha dichiarato: “Il mercato dei veicoli elettrici sta attraversando uno dei momenti più importanti e cruciali del suo ciclo, una trasformazione culturale e industriale che lo porterà alla sua definitiva consacrazione commerciale: presentarsi con il marchio Vmoto consentirà al nostro Gruppo di ridurre la frammentazione interna e di avere un’immagine più chiara e definita agli occhi di clienti e consumatori di tutto il mondo. Questa operazione di rebranding è molto più di un semplice restyling, ma una vera e propria iniezione di energia nel motore di Vmoto e nella sua presenza sul mercato”.