In questo articolo si parla di:
atlante

Atlante, la società del Gruppo NHOA dedicata alla rete di ricarica rapida e ultra-rapida per veicoli elettrici, si è aggiudicata la gara indetta da Sagat S.p.A., azienda italiana che si occupa della gestione e dello sviluppo dell’Aeroporto di Torino, per la realizzazione di infrastrutture di ricarica presso lo scalo torinese.

Nel 2023, l’aeroporto piemontese ha battuto ogni record di traffico precedentemente stabilito, superando per la prima volta la soglia dei 4,5 milioni di passeggeri. Il bando di gara si inserisce in una più ampia strategia di sostenibilità di Sagat, denominata Torino Green Airport. Il piano, lanciato nel 2021, ha come obiettivi la gestione dell’infrastruttura e delle operazioni aeroportuali in maniera efficiente dal punto di vista energetico, riducendo i consumi e aumentando l’autoproduzione da fonti rinnovabili, contenendo le emissioni e ponendo la massima attenzione alla decarbonizzazione, come anche sulla gestione dei rifiuti, dell’acqua, e dell’inquinamento acustico aeroportuale e delle aree verdi.

In questo contesto, Atlante realizzerà all’Aeroporto di Torino stazioni di ricarica quick, rapida e ultra-rapida alimentate al 100% da fonti rinnovabili. I 19 stalli elettrificati, con la possibilità di un successivo allargamento, saranno dislocati in sei aree dell’aeroporto, a beneficio di passeggeri e accompagnatori, rent-a-car e pubblica mobilità, con l’obiettivo di offrire ai viaggiatori e ai comuni limitrofi un’esperienza di ricarica semplice ed efficiente, mitigando al contempo la crescente domanda globale di energia. I punti di ricarica Atlante, accessibili anche alle persone a ridotta mobilità, saranno a disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e fruibili da tutti i veicoli elettrici.

Siamo orgogliosi di annoverare tra i nostri successi uno tra i più importanti hub del nord-ovest, che consolida la nostra posizione di leader nel settore strategico degli aeroporti. Grazie alle nostre stazioni di ricarica alimentate da energia rinnovabile contribuiremo al piano di sostenibilità dell’Aeroporto di Torino, offrendo un servizio prezioso per tutti i viaggiatori e gli utenti dell’aeroporto e della comunità adiacente, costruendo un ecosistema di mobilità che abiliti la ricarica di ogni veicolo elettrico in pochi minuti”, ha dichiarato Stefano Terranova, ceo di Atlante.

Il progetto proposto da Atlante prevede l’utilizzo di pensiline e soluzioni modulari, che vanno dalla ricarica quick da 22 kW a quella ultra-rapida da 200 kW, nelle diverse aree aeroportuali, nonché di sistemi di accumulo d’energia per affrontare i momenti di picco nella domanda, e infine, l’introduzione di una soluzione innovativa per la dissuasione dell’occupazione abusiva degli stalli di sosta. Tutti elementi che confermano l’approccio tecnologico integrato di Atlante, che mira ad offrire un’esperienza di ricarica senza compromessi.

Siamo felici che Atlante si confermi, ancora una volta, come il partner ideale per supportare le infrastrutture strategiche nella transizione energetica. La solida presenza nel nord Italia e la consolidata leadership negli aeroporti ci rendono un fiero promotore della mobilità sostenibile nel territorio piemontese. Questo legame è ulteriormente rafforzato dalla presenza di Atlante a Torino presso l’innovativo urban district ToDream, l’avanguardia dell’integrazione tra shopping, intrattenimento, sport e servizi, che dopo un anno ha deciso di portare da 130 a 230 i punti di ricarica Atlante nei suoi parcheggi, confermando il nostro impegno per un futuro sostenibile e innovativo in stretta relazione con il territorio,” ha affermato Gabriele Tuccillo, ceo di Atlante Italia.

Innovazione tecnologica, utilizzo di energia da fonti rinnovabili e una user experience rapida e intuitiva sono alla base della filosofia di Atlante per dare vita a una mobilità realmente sostenibile, a zero-emissioni e accessibile a tutti. Il recente accordo con Sagat per l’elettrificazione dell’Aeroporto di Torino porterà Atlante a essere presente nei maggiori aeroporti italiani con oltre 50 punti di ricarica, includendo gli scali di Roma Fiumicino, di Milano Linate e Malpensa, confermandone il ruolo di protagonista in questo segmento.