In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 1056

Aveva lasciato esterrefatti appassionati e operatori del settore la notizia del fallimento nel febbraio 2024 di Cake, produttore svedese di ciclomotori e motocicli elettrici leggeri di alta qualità. La grande novità è che ora la società norvegese Brages Holding AS ha acquisito il marchio e la sua proprietà intellettuale.

Espen Digernes, proprietario di Brages, ha dichiarato: “Come rivenditore di automobili in Norvegia, abbiamo visto quanto velocemente può avvenire il passaggio all’elettrificazione quando le persone si impegnano a farlo. Ora crediamo che anche la trasformazione nel settore della micromobilità subirà un’accelerazione. Non solo per le moto, ma anche per scooter, ciclomotori ed eBike. Quando ci siamo messi in contatto per la prima volta con Cake come rivenditore, ci siamo innamorati dei loro prodotti, del design, dell’artigianalità e della storia. Il nostro obiettivo nell’acquisizione di Cake era quello di far evolvere il marchio. Puntiamo a espandere Cake costruendo una solida rete di distribuzione e trasformando una straordinaria iniziativa svedese in un successo scandinavo”.

Bozza automatica 1055

Oggi, un piccolo team, che comprende dipendenti chiave dell’ex Cake, sta lavorando duramente per continuare a sviluppare prodotti di alta qualità e ad alte prestazioni con design unici che ispirano i clienti e che spingono verso una società a emissioni zero. Questo team è guidato dall’ex cto di Cake, Petra Färm che ha affermato: “Quando abbiamo iniziato a cercare i membri del nuovo team principale, abbiamo scoperto che c’era ancora tanto amore e passione per il marchio. Cake ha l’eredità di essere qualcosa di diverso e intendiamo mantenerlo tale. I nostri prodotti sono costruiti per durare; ogni dettaglio, fino al più piccolo componente, è attentamente progettato e progettato con cura. Cake è un marchio forte con un fascino immenso e prodotti premium. Abbiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno per essere un attore importante nella transizione verso soluzioni di mobilità urbana più sostenibili”.